Rilevatori biometrici per identificare l’utente che deposita contanti in India

In India è stata varata una norma che prevede novità rilevanti per quanto concerne il trattamento dei dati bancari degli utenti. Il Dipartimento delle Entrate del Ministero delle Finanze ha emesso una notifica ufficiale che ha apportato una modifica al Regolamento sulla Prevenzione del Riciclaggio di Denaro introducendo importanti novità. La legge sulla Prevenzione del Riciclaggio di Denaro (PMLA) costituisce il nucleo del quadro giuridico messo in atto dall’India per combattere il riciclaggio di denaro sporco e la generazione di denaro nero. Il PMLA e le sue regole impongono l’obbligo di segnalare entità come banche, istituzioni finanziarie e intermediari per verificare l’identità dei clienti, mantenere registri e fornire informazioni all’Unità di informazioni finanziarie dell’India.Ai sensi della regola 9 della norma, ogni soggetto segnalante deve identificare i propri clienti, verificare la propria identità e ottenere informazioni sullo scopo e sulla natura prevista della relazione d’affari.

Per chi desidera aprire un conto bancario è necessario produrre un numero di conto univoco e identificativo.  Tale numero identificativo è il codice di identificazione biometrica Aadhaar (PAN).

Anche le transazioni finanziarie che coinvolgono importi superiori a 50.000 Rs necessitano di dettagli relativi al numero identificativo PAN.

Anche i conti bancari esistenti sono coinvolti nell’aggiornamento normativo: dovranno essere collegati al proprio codice identificativo PAN entro il 31 Dicembre 2017.

Stringenti regole di controllo vengono applicate a tutte le transazioni in valuta estera di valore superiore a Rs. 10 Lakh e alla vendita di immobili con valore superiore a Rs 50 lakh.

La volontà del governo indiano è combattere la contraffazione di banconote attraverso il controllo, da parte di banche e istituzioni finanziarie, dei documenti di identificazione originale delle persone che effettuano operazioni in contanti al di sopra delle soglie prescritte.

Il codice identificativo PAN deve essere obbligatoriamente richiesto dagli enti finanziari e bancari a chiunque desideri aprire un conto bancario in India e chi desideri eseguire qualsiasi transazione di valore pari o superiore a Rs 50.000. Lo stesso è richiesto anche per tutte le operazioni in contanti di più di Rs 10 lakh o equivalente in valuta estera, le operazioni in contanti in cui sono state utilizzate banconote false o contraffatte e tutte le transazioni sospette.

I sistemi di riconoscimento basati su caratteristiche biometriche trovano una applicazione progressivamente crescente ove siano richieste condizioni di sicurezza estrema. L’impronta digitale possiede tutte le proprietà necessarie per poter essere utilizzata efficacemente in un sistema di riconoscimento biometrico, dando l’assoluta certezza sull’identità della persona che desidera eseguire l’operazione soggetta a controllo.

I migliori terminali biometrici in grado di fornire una soluzione efficace alla necessità di identificazione dell’utente in India sono quelli forniti da Identical Company. Sono dotati di elevata capacità di memoria, alta velocità del processore e videocamera ad alta definizione con infrarossi. Grazie all’avanzata tecnologia sono in grado di identificare un viso anche in condizioni di scarsa luminosità.

By |2018-04-04T17:29:43+00:00aprile 4th, 2018|Senza categoria|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento